RSS

Le Razze di Tyria: I Grawl

15 Ott

Dopo un lungo silenzio ArenaNet è finalmente tornata a pubblicare informazioni sul gioco tramite il suo Blog Ufficiale. Per il momento si tratta di un nuovo articolo dedicato ad una delle razze non-giocabili più note e attese dai fan del primo capitolo: i grawl. Sperando che questo sia il primo di una nuova serie di articoli e di novità, vi lascio con la traduzione integrale e qualche nuovo artwork…

Di tutte le razze di Tyria, gli scimmieschi grawl sono i più sottostimati e sottovalutati. Razza di pelose scimmie bipedi, i grawl possono parlare e utilizzare strumenti e armi. Hanno anche qualcosa di simile a dei vestiti, ma non hanno comunque la maggior parte delle decorazioni tipiche delle società avanzate. Creano le loro case nelle grotte ai confini della civiltà e sono considerati una razza inferiori di predoni e banditi da parte della maggior parte degli altri popoli sviluppati. Anche se molti grawl fanno si danno effettivamente al brigantaggio, ce ne sono altri che desiderano soltanto essere lasciati in pace.

Biologia e Società

“Siamo i modesti, siamo gli umili. Osserviamo e aspettiamo che gli altri compiano un passo falso.”

– Tradizionale detto grawl

I grawl sono scimmiesche creature umanoidi – leggermente più grandi di un uomo medio – coperte di lungo pelo in varie tonalità di grigio. Poiché i loro volti e le posture sono tipiche delle scimmie, gli studiosi charr hanno ipotizzato che i grawl siano una forma degenerata di essere umano, o che gli umani siano un tipo di grawl che è stato elevato dai loro dei.

I ricercatori umani, d’altro canto, hanno evidenziato la pesante curvatura delle spalle dei grawl e il fatto che essi camminino sulle punte – entrambe caratteristiche tipiche dei charr – arrivando a postulare una stretta parentela tra i charr e i primitivi grawl. A differenza dei charr, tuttavia, i grawl corrono con una limitante andatura a saltelli, che garantisce loro una altezza sufficiente per vedere i loro bersagli anche a grande distanza, e si muovono con un aggraziato e sicuro passo che fornisce loro grande vantaggio nei territori rocciosi.

I grawl vivono in piccole tribù composte da diverse famiglie, di solito sotto il comando di uno o più sciamani. Questi sciamani sono responsabili sia della vita spirituale, sia delle cose pratiche della vita quotidiana della loro unità famigliare. Essi esercitano i poteri magici che aiutano a proteggere la loro tribù e a far rispettare la volontà dei loro dei.

I grawl vivono comunemente come cacciatori-raccoglitori, anche se spesso ricorrono al saccheggio di risorse lasciate da altri. Non coltivano i campi, e anche se tengono con loro degli animali, non si preoccupano di addomesticarli. Non hanno una loro architettura, in quanto vivono unicamente in caverne naturali che sono le loro case. Queste abitazioni sotterranee sono decorate con pitture rupestri, lavorate cornici di legno, e fili di palline di vetro rubati e altri gingilli raccolti qua e là.

Vestiario ed Equipaggiamento

I grawl hanno una certa conoscenza delle tecniche di lavorazione delle pelli e sono in grado di realizzare armi primitive e strumenti di metallo. Anche se sono a loro agio con addosso poco più che un gonnellino, i guerrieri grawl fanno le loro incursioni indossando armature di cuoio pesante e cappucci di protezione. Come simboli del loro ruolo, gli sciamani indossano copricapi colorati e collane fatte con le piume di uccelli rari o le ossa raccolte dai loro nemici uccisi.

Le armi grawl sono di solito imitazioni mal realizzate delle armi usate da norn, esseri umani e charr. Usano delle asce simili a falci, fatte di metallo scuro forgiato su dei semplici fuochi da campo, e realizzano archi con cui abbattere le loro prede dalla lunga distanza. I grawl non fanno discriminazioni; si troveranno spesso ad usare armi ed equipaggiamenti sottratti alle altre razze e riadattati alle loro esigenze.

Storia

“Il fuoco riscalda, ma il fuoco può anche bruciare. Gli dei ci tengono al sicuro, ma talvolta possono anche distruggere. Noi uccidiamo… o siamo uccisi. Questo termina la lezione.”

– Krippus, bandito grawl

I grawl sono originari di Tyria, e di Ascalon in particolare. La prima menzione che li riguarda si trova in un antico tributo militare dei charr che precede l’arrivo degli umani nella zona. Negli annali, i charr sono sempre rrappresentati come vittoriosi, con i grawl sconfitti che spingono grandi carri su cui si trovano i comandanti charr. I charr hanno dominato i grawl, costringendoli a ritirarsi verso le Cimefredde, i Monti Blazeridge e oltre, dove hanno vissuto in pessime condizioni.

Dispersi e impotenti, i grawl sopravvissero come razziatori nel regno umano di Ascalon e altrove. Quando i charr tornarono sotto il controllo della Legione della Fiamma, essi arruolarono con successo (e in molti casi schiavizzarono) numerosi grawl locali nelle loro forze militari. I grawl si dimostrarono però ingestibili all’interno di gruppi organizzati, ma vennero comunque utilizzati principalmente come esploratori.

Fin dalla conquista di Ascalon, i grawl sono tornati alla loro magra esistenza ai margini della civiltà. Poche razze hanno la necessità o l’interesse di interagire con i grawl, i quali mancano del rispetto della proprietà personale e hanno comportamenti inaffidabili che rendono difficoltosa qualunque relazione. Un certo numero di individui di diverse razze hanno considerato i grawl come potenziali alleati, come manodopera a basso costo o come facili bersagli. Tutti sono stati delusi dai risultati.

I grawl oggi vivono in maniera simile a quanto facevano centinaia di anni fa – superstiziosi abitanti delle caverne il cui unico interesse per il mondo esterno viene dalla necessità di uccidere coloro che vagano nel loro territorio o costituiscono un affronto per i loro dei.

Questioni di Fede

Io sono uno dei fedeli. TU sei in errore con le tue credenze. ESSI sono eretici senza dei. 

– Thockalock, sciamano grawl

I grawl sono legati assieme dalla fede, ma anche separati da essa. Sono un popolo profondamente religioso e sciamanico, ma il loro particolare animismo ha portato alla formazione di numerose fazioni locali che sono intolleranti l’una dell’altra.

In poche parole, i grawl credono che particolarmente importanti luoghi, individui e elementi vengano impregnati di grande forza spirituale. Questo differisce dalle credenze animiste dei norn, i quali ritengono che gli Spiriti della Natura permeino tutti i loro figli (ad esempio, l’Orsa è presente in tutti gli orsi). La versione grawl dell’animismo professa che tutte le cose fisiche contengono degli spiriti, e che gli esseri o gli oggetti particolarmente potenti o inusuali contengono spiriti in grado di concedere miracoli, essendo dunque degni di venerazione (ad esempio, se un particolare orso è molto forte si dovrebbe adorarlo). Incrementando la potenza di un determinato oggetto, luogo o essere vivente, i grawl sperano di accattivarsi il suo favore ottenendo la sua protezione.

Come risultato, i grawl tendono ad adorare una vasta gamma di cose, che vanno da elementi naturali a fenomeni insoliti a potenti creature. Una tribù di grawl può portare offerte ad una particolare roccia che ha l’aspetto di un volto di grawl (come quella nell’immagine), mentre un’altra può riverire una grande bestia di palude sacrificando ad essa i viaggiatori per la sua stessa salvezza. La profondità e la sincerità della loro fede tende a portare rivalità tra le tribù dei grawl, in quanto ognuna ritiene di avere accesso alla vera religione, mentre tutte le altre sono guidate da falsi dei.

A volte, grandi movimenti religiosi si formano tra i grawl, inglobando più tribù all’interno di una stessa regione. Durante questi transitori periodi di fervore religioso, i grawl abbandonano le loro credenze tradizionali per la nuova fede entrata di moda. In momenti come questo, i grawl sono alla loro massima pericolosità, in quanto l’attrito tra la nuova fede religiosa e quella vecchia può sfociare in sanguinose guerre sante – guerre che possono potenzialmente coinvolgere anche tutti i non-grawl, come ostaggi o come nemici.

I superstiziosi grawl sono sottostimati dalle altre razze più avanzate a causa della loro xenofobia e per la natura apparentemente ridicola delle cose che adorano. Gli umani e gli asura sono i più sprezzanti riguardo alle credenze grawl, mentre i norn si sentono più vicini ad essi, in quanto ritengono che abbiano semplicemente perso di vista l’importanza degli Spiriti della Natura. I charr, che storicamente hanno a lungo oppresso i grawl, sono quelli che mettono più enfasi nel cercare di modificare il loro di sistema di credenze, in quanto le superstizioni rendono i grawl facili prede di interessi monipolatori quali sono quelli della Legione della Fiamma. Comunque, molti charr hanno tracciato un parallelo tra animismo grawl e religione umana, portando grande irritazione sia tra i grawl sia tra gli umani.

Dietro le Quinte

Quando i grawl fecero la loro pima comparsa nell’alpha test di Guild Wars Prophecies erano chiamati trogs. Questa vecchia nomenclatura è sopravvissuta nel cuore della wiki dedicata a loro, e in Guild Wars 2, in nomi come “Grawl Udolita” – un nome che ha più senso se considerato nella sua forma originale “Trog Udolita”, o “Troglodita”. Un troglodita è tradizionalmente un abitante delle caverne, e anche se Dungeons&Dragons li ha trasformati in puzzolenti lucertole umanoidi nella mente dei giocatori di ruolo, l’immagine tradizionale e l’odore del primitivo Neanderthal risaltano pesantemente nei grawl.

I grawl dell’originale Guild Wars vennero creati principalmente come comuni cattivi, ed erano assenti nella maggior parte delle missioni. Essi erano offuscati da charr e sottovalutati da tutti. Di tutte le razze di Tyria, i grawl sono quella rimasta più arretrata in Guild Wars 2, essendo ancora saldamente ancorata al proprio passato. Nono tutte le specie hanno avuto una opportunità di avanzare dal punto di vista tecnologico nei 250 anni trascorsi tra i due giochi, e i disorganizzati, primitivi grawl erano ottimi candidati per rimanere esattamente come erano in Prophecies – nel bene e nel male.

 
2 commenti

Pubblicato da su 15 ottobre 2011 in Blog Ufficiale

 

Tag: , , , ,

2 risposte a “Le Razze di Tyria: I Grawl

  1. pietro

    19 ottobre 2011 at 11:40

    Ma quando cavolo esce sto gioco!? io sono stufo è dal 2007 che deve uscire… 5 anni… che poi ingiro dicono che è un mezzo flop… che palle… da quando mi fa venire la nausea gw1 se bisogna aspettare altri anni per gw2 credo che arrivero ad odiarlo! cmq gw 1 è un gico morto non ci gica piu nessuno… i giro dei miei amici che erano super noob fanno pvp e sono in top 100 a veri tempi era praticamente impossibile arrivarci… che tristezza…

     
  2. es

    16 ottobre 2011 at 09:45

    i grawl di gw1 hanno una lingua propria “ulalai” e in gw2?

     

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: