RSS

La Voce dei Charr

20 Apr

Secondo articolo dedicato ai charr. Questa volta parliamo del loro background… e della loro voce.

Salve, sono Scott McGough, e rappresento il design writing team di GW2. Vi presenterò gli ultimi dispacci dalle terre più remote dell’impero charr, perché qualcuno deve pur prepararvi per la cosa che ho atteso maggiormente: i cattivi di GW diventano una razza giocabile in GW2.

Vizi e Virtù

I nostri world designers e scrittori si sono approcciati ai charr con un certo gusto. Dopo tutto, è già di per sé divertente scrivere per i “cattivi”, specialmente quando si deve esplorare il loro punto di vista, secondo il quale in realtà sono i “buoni”. Sappiamo che alcuni giocatori proveranno un certo risentimento verso i charr – probabilmente per le vicende legate alla Devastazione – oltre però ad una grande aspettativa per la possibilità di entrare nel loro pelo, pertanto il nostro principio guida per scrivere su di loro è stato quello di scavare nelle prima inesplorate virtù dei charr (industrializzazione, disciplina, temerarietà) e nei loro ben noti vizi (aggressività, sete di sangue e crudeltà). Bilanciare gli aspetti positivi con quelli negativi ci permette di offrire un quadro più completo della società charr, senza negare o riscrivere la loro violenta storia.

Una brutta vittoria è pur sempre una vittoria

Le cose sono andate relativamente bene per la belligerante nazione di questi felini dall’ultima volta in cui li abbiamo visti. Dopo che la ribellione di Kalla Scorchrazor ha distrutto il dominio degli Sciamani della Legione di Fiamma, le Legioni di Ferro, Cenere e Sangue hanno ristabilito il loro potere ed hanno permesso ai charr di ottenere una notevole serie di conquiste. Agli inizi di GW2, i charr sono ormai riusciti a cacciare quasi completamente gli umani da quelle che erano le terre di Ascalon, hanno costruito una fortezza-capitale sulle rovine di Rin, ed hanno rafforzato la loro stretta sui loro possedimenti mentre continuano ad espandersi verso nuovi territori. Questo non dovrebbe rappresentare una sorpresa, visto che la vittoria è da sempre un punto centrale in tutto ciò che i charr affrontano. Sia come individui che come società, essi non sono interessati ai mezzi impiegati per raggiungere il loro obiettivo, specialmente quando quest’ultimo è la vittoria.

Tre Legioni, Una Nazione

Le loro importanti conquiste non sono state comunque poi troppo facili.

Il primo ostacolo che le Legioni hanno dovuto superare è stato quello delle loro reciproche rivalità. Le Legioni di Ferro, Cenere e Sangue hanno reclamato ciascuna per sé il trono del Khan-Ur (comandante supremo) della nazione charr. Però, senza l’Artiglio del Khan-Ur (un potente artefatto che indica il diritto a governare), nessuna Legione ha i requisiti per prendere effettivamente il trono. La Legione di Ferro è nella posizione migliore per ottenere il dominio, in quanto ha riconquistato Ascalon e ricostruito una cittadella sulle rovine di Rin. Però, il loro imperatore Smodur l’Inflessibile, non è ancora riuscito a trasformare queste vittorie in un reale avvicinamento al trono del Khan-Ur.

All’interno di Ascalon, le truppe di ciascuna Legione supportano la causa di Smodur nel reclamare questa estensione meridionale delle terre charr dei nemici umani. Le truppe delle Legioni di Sangue e di Cenere collaborano con le forze del Ferro di Smodur, e ciascuna Legione offre la sua forza: il Sangue offre i più feroci guerrieri e domina il campo di battaglia grazie alla pura ferocia e alla superiorità numerica; la Cenere si affida agli intrighi e all’abilità di muoversi nell’ombra, scegliendo con attenzione i suoi obiettivi ed eliminandoli con mortale precisione; il Ferro garantisce l’ordine e il forte comando necessario per evitare che questa alleanza potenzialmente esplosiva finisca per mandare in pezzi se stessa. Il trono del Khan-Ur rimane vuoto, ma i charr di Ascalon sono comunque perlopiù uniti sotto il comando della Legione di Ferro e agiscono come una potente macchina di conquista.

Mentalità Militare

Non commettete errori: i charr possono non essere alla gola dell’umanità come lo erano una volta, ma sono comunque ancora una massiva e decisamente ben armata e ben addestrata unità militare. Tutti i charr partecipano, se non come soldati, come supporto logistico per i soldati, procurando cibo, armi trasporti e qualsiasi cosa la Legione possa richiedere. Ci sono ancora charr mercanti, esploratori, e perfino studiosi, ma qualunque sia la loro vocazione, i charr sono soldati nel profondo, e affrontano le difficoltà della vita con la concentrazione e la disciplina proprie dei soldati. Questo non vuol dire che i charr non sappiano apprezzare i semplici piaceri della vita, o l’occasionale lussuria – carne, whisteky, una spada di buona fattura – ma come tutti i soldati disciplinati, non perdono mai di vista il loro obiettivo superiore.

Campo di Addestramento per i Cuccioli

Le radici di questa organizzazione militare risiedono nei fahrar, un tipo di campo di addestramento che accoglie i giovani charr non appena questi sono abbastanza grandi da poter camminare e impugnare una spada. L’allenamento può essere brutale, e un charr si lega in maniera persistente con gli altri cuccioli del suo fahrar. Quando questo iniziale addestramento è terminato, i charr “diplomati” nel fahrar formano una Banda, che diviene una seconda famiglia per i charr adulti; alle volte essi adottano anche nomi simili per meglio riconoscersi come membri della stessa unità. I charr adulti hanno pochissimi contatti con i loro genitori o la loro prole naturale, ma genitori e figli si tengono d’occhio gli uni con gli altri per rimanere informati di qualunque vittoria o sconfitta che possa riflettersi sulla reputazione di famiglia.

Vivere per la Città

L’attuale capitale charr è la Cittadella Nera, costruita dalla Legione di Ferro sulle rovine di Rin come suo quartier generale. E’ un monumento alla loro vittoria su Ascalon e un simbolo del dominio della Legione di Ferro.

Tutte le tre Legioni convivono nella Cittadella Nera, assieme a un pugno di norn, sylvari, asura, e perfino qualche umano. Per ordine di Smodur, la Legione di Ferro permette praticamente a chiunque di visitare la capitale ed eventualmente di insediarvisi, a condizione che i visitatori non creino problemi, ma il comando non vuole che la gente dimentichi chi è il vero padrone della città, né il fatto che tutti gli altri sono semplicemente degli ospiti provvisori. Gli abitanti della Cittadella Nera vivono e portano avanti i loro affari sotto l’occhio attento della Guardia Adamantina della Legione di Ferro, e arricchiscono in qualche misura la base operativa da cui le Legioni porteranno la guerra verso i loro nemici.

Antichi Nemici

Attualmente, i più temibili dei nemici sono due reliquie del passato che rifiutano di morire: la Legione di Fiamma e gli indomiti fantasmi degli umani ascaloniani che ancora infestano le rovine del loro antico regno. La Legione di Fiamma è stata sconfitta, ma ancora sopravvive, e ancora mira a reclamare nuovamente il suo potere perduto, attraverso gli inganni, i sotterfugi e la magia. In passato la Legion di Fiamma riveriva potenti entità oscure quali i Titani, in cambio di potenza magica. Adesso, le altre legioni tengono sotto controllo la Legione di Fiamma per evitare che possa richiamare altri esseri immondi nella sua corsa per il potere – ma questo non sembra poter impedire comunque alla Legione di Fiamma di provarci.

La Legione di Fiamma è tanto osteggiata che molti charr diffidano di tutti gli utilizzatori di magia, ed esprime aperta ostilità all’idea di venerare qualunque essere definibile come “dio”. Per i moderni charr, esseri come Grenth, Lyssa, e Melandru sono semplicemente potenti entità, non dei. I charr rispettano le forze che queste entità controllano, ma non si inchineranno mai di fronte a loro come se fossero realmente esseri divini.

Fantasmi di Ascalon

Le rovine di Ascalon si trovano poco fuori dalle porte della Cittadella Nera. Questa regione è infestata dai fantasmi dei soldati ascaloniani e dai cittadini che morirono nella “Brucianemici” (Foefire) di Re Adelbern. Questi tristi spiriti sono perennemente ancorati alla paura e alla rabbia che provarono nel momento della loro morte, condannati ad odiare i charr e combatterli per tutta l’eternità. La principale priorità della Legione di Ferro è quella di sviluppare un’arma che possa mandare questi fantasmi al loro riposo eterno, in quanto la legione non può espandersi efficacemente nei nuovi territori se la capitale non è sicura.

Diplomazia Charr

Smodur i’Infessibile ricorre a un differente approccio per affrontare il problema degli umani viventi: la convivenza. Saggiamente, Smodur riconosce che sia il regno umano che la nazione charr hanno già sufficienti problemi senza dover riprendere i vecchi conflitti (specialmente quelli che i charr hanno già vinto). La Regina umana Jennah ha inoltre qualcosa che Smodur desidera: l’Artiglio del Khan-Ur, scoperto da un gruppo di avventurieri che lei stessa aveva inviato in missione. Dopo una serie di contatti diplomatici, Smodur e Jennah hanno stabilito un tentativo di cessate il fuoco tra i loro rispettivi popoli e stanno lavorando per definire un vero e proprio trattato di pace. Naturalmente, alcune fazioni di entrambi i popoli non possono accettare la pace con i loro antichi nemici e sono determinati a fare qualunque cosa pur di ostacolare i dialoghi di pace. Le loro azioni alimentano la diffidenza e l’odio che ancora sopravvivono tra le due razze, ma la disperazione umana e la disciplina charr stanno ancora permettendo al processo di pace di proseguire.

Relazione con il Dovere

Dunque raddrizza la schiena, affila i tuoi artigli, e rimani vigile: gli ufficiali e i soldati della Legioni charr stanno cercando individui assetati di sangue per assicurarsi l’ennesima vittoria. Sei pronto a raccogliere la sfida? Allora sali a bordo e preparati all’azione!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 aprile 2011 in Blog Ufficiale, Le Razze di Tyria

 

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: