RSS

Aggiornamento sulle Razze: I Norn!

24 Feb

Con un aggiornamento sul sito ufficiale di Guild Wars 2, ArenaNet espande il background dei Norn e presenta un nuovo video! Questa pagina è andata a sostituire la vecchia, che potete ancora trovare sul nostro sito, in questo post.

“Se sei forte abbastanza,
la tua leggenda vivrà per sempre”


I Norn sono una razza di valorosi barbari muta-forma. Forti, volitivi e appassionati, i Norn sono individui indipendenti, non legati da fedeltà verso alcun essere vivente. Prosperano nella loro roccaforte tra le montagne, affinando i loro sensi, migliorando la rapidità del loro ingegno e la forza delle loro possenti braccia. Essi sono guidati in questo mondo dagli Spiriti della Natura, che rappresentano le virtù dei più possenti animali. Come popolo sono facilmente preda della rabbia, e ancor più facilmente della risata, e considerano ogni singolo giorno come una sfida personale. Bevono, festeggiano e cacciano con egual gusto, e temono ben poche cose. Possono essere solidi alleati e implacabili avversari.

Storia

I Norn vengono dalle montagne ghiacciate del Cimefredde, parecchie leghe a Nord dei regni umani. La loro storia è fatta di eroi, spiriti, e imprese impossibili. Un guerriero Norn resta immortale solo fintanto che viene ricordato dai suoi discendenti e solo fintanto che le canzoni su di lui sono narrate dagli skaald attorno ad un fuoco da campo. Così è stato per tempi immemorabili.

La situazione è cambiata con l’arrivo di Jormag, l’Antico Dragone del Ghiaccio. Risvegliandosi dal suo sonno ghiacciato, il Drago ha fatto esplodere la sua potenza sul mondo dei viventi. I Norn hanno dapprima combattuto come sempre avevano fatto prima di allora – come valorosi eroi che cercano di sconfiggere la bestia in singolar tenzone. Centinaia furono uccisi, finché i Norn stessi accettarono di abbandonare le loro terre.

Gli Spiriti Selvaggi aiutarono i Norn nella loro fuga. Alcuni sono morti nel proteggerli; alcuni sono rimasti indietro per combattere Jormag e sono andati dispersi. Altri, i più grandi dei loro spiriti – il Lupo, l’Orso, il Corvo, e il Leopardo delle Nevi – hanno guidato i Norn verso la sicurezza delle terre un tempo appartenute ai Nani.

Hoelbrak

I Norn non sono un popolo di città – essi preferiscono semplici rifugi nelle terre selvagge, dove la sopravvivenza dipende dalla propria potenza e abilità. Eppure Hoelbrak rappresenta un centro fondamentale della civiltà Norn, perché è qui che gli Spiriti della Natura hanno condotto il grande eroe Aesgir e i Norn in fuga verso la salvezza. Negli anni trascorsi dalla sua fondazione, Norn provenienti da tutte le Cimefredde sono venuti qui per commerciare, incontrarsi, vantarsi, e bere, ma solo pochi ne hanno fatto la loro casa stabile.

Knut Whitebear, nipote Aesgir, gestisce ora Hoelbrak, ma ogni tentativo di chiamarlo Sovrano dei Norn riuscirebbe solo a sollevare derisione. Il titolo di Knut è quello di Maestro del Rifugio. Mantiene ancora Hoelbrak al sicuro, come suo padre e suo nonno prima di lui. Mette alla prova i giovani e festeggia i loro successi con grandi risse. Il Wolfborn, guidato dai suoi due figli, mantiene la pace in queste situazioni.

Cinque grandi strutture dominano Hoelbrak. Il Gran Rifugio è dominio di Knut, e nelle sue alte gallerie e balconate è possibile trovare i più grandi eroi di questo popolo. Ciascuna delle altre quattro logge è dedicata a uno dei quattro Spiriti della Natura – Lupo, Orso, Corvo, e Leopardo delle Nevi. Qui lavorano gli Sciamani che mantengono viva la fede, e gli skaald che raccontano le vecchie storie degli antenati. Qui è dove la saggezza dei Norn sopravvive.

Gli Spiriti della Natura

I Norn non hanno Dèi nel senso umano del termine. Invece, essi venerano gli Spiriti della Natura: poteri dei Totem, i grandi Spiriti delle creature selvagge. Ogni Totem ha delle virtù e delle lezioni da insegnare ai Norn: l’Orso ha la sua forza; il Lupo insegna l’unità del gruppo; Il Corvo rappresenta la saggezza; il Leopardo delle Nevi narra di astuzia e furtività. Ci sono anche altri Spiriti, alcuni non degni di essere venerati, altri ormai deceduti, e altri ancora semplicemente dispersi.

I Norn hanno la capacità di cambiare aspetto, assumendo la forma del loro Spirito devoto. Quando si trasformano diventano più simili agli Spiriti e comprendono i poteri della natura. I Norn godono della generosità della terra, ma non la depredano, grazie alla saggezza degli Spiriti che li porta ad una comprensione in grado di limitare il loro temperamento aggressivo.

Nuove Sfide, Antichi Nemici

I Norn sono sono diffusi nelle terre di Cimefredde, e le loro particolari abitazioni possono essere trovate nei pressi dei migliori terreni di caccia e dei più chiari ruscelli. Non sono però i soli in queste nuove terre, e devono lottare per la propria casa – ed è proprio così che i Norn vogliono vivere.

Molto tempo fa, i Nani governavano queste profonde vallate e montagne crivellate di grotte. Questi piccoli guerrieri sono discesi nelle profondità degli abissi, trasformati da una antica magia per combattere i seguaci di un altro Antico Dragone. Ora le loro case in rovina sono state usurpate dai loro precedenti schiavi e servitori, i Dredge, che reclamano come proprie tutte le terre sotto la superficie e contendono ai Norn ciò che si trova al di sopra di esse.

Le cime delle montagne sono la patria di un’altra razza decaduta, i Jotun. Questi giganti erano un tempo saggi e potenti, e la loro caduta è stata lunga e sofferta. Ora, poco più che superstiti selvaggi tra le rovine delle cittadelle dei loro antenati sfidano i Norn per il dominio territoriale.

Eppure il più grande pericolo per i Norn li ha seguiti da Nord. I campioni e i servitori di Jormag sono tra queste terre, e corrompono la pura neve e i possenti animali con il loro soffio gelido. Peggio di tutto, ci sono quelli tra i Norn stessi che riconoscono il potere di Jormag. Essi venerano il Dragone come se fosse un altro Spirito e cercano di imparare da esso e di padroneggiare le sue abilità. Solo troppo tardi scoprono il loro errore: il Dragone insegna solo la corruzione e la morte.

Il Potere dei Norn

Jormag li ha cacciati dalla loro terra d’origine, ma i Norn non sono rifugiati malconci e in cerca di aiuto. Piuttosto, essi vedono il Dragone Antico solo come un’altra sfidada superare. Se non oggi, presto. Fino a quel giorno, fino a quando arriverà l’eroe in grado di frantumare il dente di Jormag per mostrare ai Norn la via del ritorno verso le loro case del Nord, i Norn vivranno ogni giorno come se fosse l’ultimo. Il mondo dei viventi è un posto meraviglioso per loro, pieno di sfide, di lotte, e di possibilità per imprese grandiose.

 
2 commenti

Pubblicato da su 24 febbraio 2011 in Le Razze di Tyria

 

Tag: , , , ,

2 risposte a “Aggiornamento sulle Razze: I Norn!

  1. Myur

    25 febbraio 2011 at 15:22

    Grazie mille a Falcon01 e a Lord Manweru avermi segnalato i vari errori sparsi in questa traduzione.

     
  2. Falcon01

    24 febbraio 2011 at 20:55

    a inizio articolo c’è questa frase(ti posto quella interessata)

    “ArenaNet espande il background degli umani e presenta un nuovo video!”

    il video riguarda i norn (tema della settimana come sicuramente sai)

    per il resto grazie per il tuo lavoro di traduzione è per questo magnifico blog^^

    Black Sennar (in gw 1 )

     

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: