RSS

Le features che mancano all’appello…

06 Nov

Dato che dopo gli sforzi fatti per preparare il terreno alla presentazione della Demo giocabile, ArenaNet si è nuovamente ritirata in una fase di quasi completo silenzio, ho pensato di far passare il tempo nell’attesa di nuove news andando a pescare tra i frammenti di vecchie informazioni su alcune delle features che devono ancora essere in parte (o del tutto) rivelate. E’ del resto una buona occasione per fare il punto della situazione, e magari molti di voi potranno trovare qualche dettaglio che si erano persi nella gran mole di interviste rilasciate negli ultimi mesi. Andiamo dunque a “presentare” il Crafting, il Gathering, il Mercato e il Sistema di Gestione della Gilda!

Crafting

Il crafting è la capacità, da parte dei giocatori, di creare qualcosa a partire da risorse presenti nel gioco. Questa feature era presente solo in forma molto rudimentale su Guild Wars: i giocatori potevano realizzare nuove armature ottenendo determinati materiali (principalmente attraverso il semplice riciclaggio di svariati drop lasciati dai nemici) e recandosi dagli appositi NPC “crafters”. In Guild Wars 2 le cose sono molto più complesse, e il crafting costituisce una feature molto più sviluppata, che consente ai giocatori stessi di creare direttamente svariati tipi di oggetti. Secondo quanto riferito da ArenaNet le capacità di crafting potranno progredire man mano che si producono nuovi oggetti, ma a differenza di quanto accade nella maggior parte dei mmorpg, questa progressione sarà più naturale, in quanto ogni elemento realizzabile risulterà effettivamente utile per i giocatori. In altre parole, non ci troveremo a creare una serie di oggetti inutili semplicemente per far migliorare le nostre capacità di produzione (GW2Guru)!

Al momento attuale solo due professioni sono praticamente confermate, in maniera più o meno diretta:

  • Sarto (Tailoring): Potrà realizzare cimieri di stoffa da applicare alle armature leggere, capaci di garantire un certo bonus sugli attributi del proprio equipaggiamento (ArenaNet Blog).
  • Fabbro (Blacksmith): Potrà realizzare armature con estetica unica (non ottenibile in alcun altro modo), ma la cui potenza sarà analoga a quella delle altre armature che sarà possibile procurarsi nel gioco (TenTonHammer).

Gli oggetti creati potranno essere utilizzati direttamente dal giocatore che li ha prodotti o potranno essere venduti liberamente ad altri giocatori. Secondo i progetti di ArenaNet questa feature dovrà intrecciarsi con tutti gli altri aspetti del gioco per garantire un miglioramento nell’immersione e nell’esperienza di gioco per ognuno di essi.

Gathering

E’ una feature che si intreccia strettamente al crafting in quanto costituisce la capacità di procurarsi vari tipi di materiali a partire dalle risorse sparse per il mondo di gioco. A differenza di quanto accade nella maggior parte dei mmorpg, in Guild Wars 2, l’utilizzo di una risorsa da parte di un giocatore non consumerà quella stessa risorsa in maniera definitiva anche per tutti gli altri giocatori. Infatti, quando un giocatore ottiene materiali da un punto di estrazione, questo si consumerà e passerà in uno stato di “già utilizzato” (ad esempio spariranno le tracce d’oro da una roccia), ma gli altri giocatori continueranno a vedere quella risorsa e a poterla ancora utilizzare. In questo modo verrà evitata la competizione diretta tra giocatori per i punti di estrazione, mentre sarà favorita una collaborazione produttiva (ArenaNet Blog).

Al momento attuale sono note solo poche delle molte risorse che sarà possibile ottenere:

  • Bottiglia con Acqua
  • Rame
  • Piante

Mercato

Un altro aspetto che subirà profondi cambiamenti rispetto all’originale Guild Wars è certamente questo. Nel primo gioco la compra-vendita si basava sull’uso attivo della chat di gioco per annunciare la messa in vendita di oggetti o per effettuare delle offerte, col conseguente obbligo da parte dei giocatori di rimanere online sia per vendere che per fare acquisti.

Di fatto Guild Wars 2 vedrà implementato un sistema di Casa d’Aste che consentirà ai giocatori di scambiare e vendere oggetti senza necessariamente essere loggati nel mondo di gioco. Grazie ad apposite applicazioni per smartphone (Guild Wars Extended Experience) o browser based, sarà possibile visionare gli oggetti presenti sul mercato, fare offerte, cancellare vendite, e perfino analizzare la storia dei prezzi a cui sono stati precedentemente scambiati oggetti di nostro interesse e visualizzare le tendenze di mercato. Quando un acquisto online od offline viene completato si ha un trasferimento automatico di soldi dalla propria banca a quella del giocatore da cui abbiamo effettuato l’acquisto, e allo stesso modo l’oggetto acquistato verrà trasferito nella propria banca. Non sarà solo possibile vendere i propri oggetti, ma anche fare richieste per qualcosa che ci interessa e offrire una ricompensa a chi potrà procurarcelo (LunaAtra). L’unica limitazione sarà data dal fatto che per poter mettere in vendita un oggetto sarà necessario loggare nel mondo di gioco ed accedere da qui al sistema di Casa d’Aste. Tutte le altre procedure potranno invece essere gestite sia online che offline, tramite una semplice applicazione per browser web (es. explorer, firefox, chrome).

Gilde

Che Guild Wars sarebbe senza un sistema di Gilde? Nell’originale Guild Wars le meccaniche di gestione della Gilda erano molto semplici: la gestione si riduceva alla determinazione di Leader e Ufficiali, alla creazione della Sede e all’acquisto degli NPC, e alla possibilità di entrare a far parte di Alleanze con un massimo di 10 Gilde. In Guild Wars 2 le cose diverranno decisamente più complesse…

I giocatori potranno entrare a far parte di una Gilda fin dai primi livelli di gioco. Queste saranno aperte a giocatori di qualunque razza (dunque non Razza-specifiche), e personaggi diversi di uno stesso account potranno anche unirsi a Gilde differenti (se però più personaggi dello stesso account si uniscono alla medesima Gilda, questi verranno mostrati e conteggiati come un unico personaggio!). Quando un personaggio appartiene già ad una Gilda, potrà automaticamente aggiungere qualunque altro dei suoi personaggi senza bisogno di ricevere nuovi inviti (GW2Guru).

Il sistema di gestione offrirà alcune features accessibili anche via browser, come il Calendario di Gilda, o la Chat di Gilda (in altre parole sarà possibile chattare con i propri compagni anche senza essere loggati in gioco). Esisteranno inoltre dei “Guild Achievements”, vale a dire dei Titoli ottenibili quando la propria Gilda raggiunge determinati obiettivi in PvE o in PvP. Non è ancora chiaro, comunque, quali tipologie di obiettivo saranno presenti. Lo scopo di questa feature è quello di rendere più uniti i giocatori della stessa Gilda, favorendo il lavoro di squadra per uno scopo comune (IncGamers).

Nella modalità World vs World (WvW), le Gilde avranno la possibilità di conquistare ed occupare delle Fortezze, ottenendo alcuni vantaggi temporanei fintanto che saranno in grado di difenderle contro i giocatori degli altri mondi (TenTonHammer).

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 novembre 2010 in Preview

 

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: