RSS

PcGamer presenta i Dungeon

19 Ott

Torniamo finalmente a parlare di Guild Wars 2, questa volta grazie ad un articolo di PCgamer riguardante i Dungeon. L’articolo, che presenta due Dungeon che sono anche due grandi ritorni per i giocatori di Guild Wars, la Fornace della Sofferenza e le Catacombe di Ascalon, non offre grandi novità ma è comunque una interessante lettura accompagnata da qualche splendida immagine. Eccovi la traduzione…

Oggi andremo a fondo sul primo dungeon sveltato per GW2,  scopriremo come funziona, quale bottino conquisteremo ed anche con quali razze conosciute nel primo GW dovremo combattere. Il demone a guardia dei tesori di ArenaNet è stato abbastanza generoso da farci dare uno sguardo a cosa ha c’è in serbo in questi sotterranei pieni di trappole letali, inoltre ci ha presentati ad un famoso avventuriero che ci farà da guida.

 

Il dungeon meglio arredato che mai saccheggerete

 

La prima volta che si entra in un dungeon (uno nuovo ogni circa 10 livelli, con molti altri nell’end-game), si affronta in Story Mode (Modalità Storia), la quale ruota attorno ad uno o più membri dei Destiny’s Edge (Lama del Destino), un gruppo di famosi avventurieri, costituito da Caithe una Sylvari in armonia con la natura e in cerca della verità, Rytlock un comandante Charr astuto e spietato, Logan, un giusto, fedele servitore del trono Serafino, Eir, un’errante norn stratega capace di penetrare nella mente dei suoi avversari, e Zojja, un inventore arrogante e pieno di se. Si tratta di un gruppo molto strano,  con diversi punti di forza e storie diverse, in grado di affrontare qualsiasi cosa gli si pari davanti. Per qualche ragione questa Gilda si è sciolta e il tuo compito e quello di riunirli di nuovo per affrontare nuove minacce.

Fortunatamente, non dovete sedervi intorno al tavolo e farli discutere dei loro problemi – i dungeon riguardano solo i combattimenti (anche quando parte come una festa rapidamente diventa una battaglia). Lo Story Mode verrà affrontato con uno o due membri dei  Destiny’s Edge come npc alleati che portano avanti la storia. Questa storia sarà diversa da quella personale del vostro eroe anche se avrete un ruolo in entrambe.

Completare un dungeon in Story Mode darà la possibilità di affrontarlo in Explorable Mode, in modo tale che vi troverete nello stesso luogo le vicende saranno scollegate dalla storia dei Destiny’s Edge. Questa modalità è ripetibile ma non ripetiviva, senza essere random, ogni percorso scelto nel dungeon porterà ad affrontare diversi nemici.  Il Lead Content Designer Johanson ci ha detto:  “Non vogliamo che i giocatori possano prevedere cosa c’è dietro l’angolo. Vogliamo che sia vivo e nuovo tutte le volte che lo giocate”.  Per questo motivo ci saranno molti eventi nascosti all’interno dei dungeon.

Andiamo nello specifico

 

Uno dei dungeon riguarda degli enormi mostri meccanici

 

Tante belle parole, ma come funziona in concreto?  Diamo uno sguardo a Sorrow’s Embrace, un dungeon 60-70 svelato qua per la prima volta.  Sorrow’s Embrace è il nascondiglio deli “dredge” (Dragatori) una razza simile alle talpe che era schiavizzati dai nani della Cima di Pietra, ma è ora libera. Nello Story Mode scoprirete che il loro leader li ha traditi e venduti ai serafini come schiavi, così ora i Dragatori stanno combattendo contro i loro aguzzini. In Explorable Mode, aiutaterete i lavoratori Dragatori che stanno architettando una rivolta contro il loro leader corrotto.  Ci piace come le due modalità siano collegate. Quel grosso boss che avete sconfitto non sarà di nuovo li ma dovrete confrontarvi con le conseguenze delle vostre azioni nello Story Mode.

Nell’ Explorable Mode sarete da soli, non troverete i classici aiutanti (bot) come in GW1. Gli sviluppatori però ci assicurano che trovare giocatori per il dungeon sarà semplice.

Chi chiamerai? (cit. da ghostbuster)

 

Le catacombe di Ascalon

 

Uno dei dungeon sarà familiare per i giocatori di GW1. Intorno al liv 30, potrete entrare nelle Catacombe di Ascalon. Gli spiriti sono tormentati, quindi Rytlock il charr accompagnerà il tuo gruppo per dare il giusto riposto agli spiriti a suon di mazzate. Potreste riconoscere alcuni degli spiriti più forti, che saranno gli addestratori delle professioni incontrati nel primo GW. Il Maestro Esploratore Nente, può teletrasportarsi e scagliare ondate di frecce, costringendo il gruppo a nascondersi dietro ripari presenti nell’ambiente circostante. Grast colpirà ciò che ha dintorno con il suo enorme martello spettrale, dunque potrete afferrare i pezzi di muro crollati per tirarglieli contro. Ed infine il negromante Munne e il boss del dungeon re Adelbern.

Qualcosa per l’impegno

 

Le forze elementali ricoprono un ruolo di primo piano in GW2

 

ArenaNet ancora una volta va contro corrente per quanto riguarda le ricompense dei dungeon: ogni volta che ne affrontate uno, avremo la garanzia di ottenere un pezzo di armatura tramite il sistema di token. Gli sviluppatori non voglino forzare gli utenti ad affrontare cose che non vogliono (i dungeon sono creati per essere difficili e richiedere gioco di squadra). Quindi anche se le armature dei Dungeon appaioni meravigliose – visto che ogni dungeon offre un set di armi ed armature in sintonia con la sua ambientazione – potrete trovare oggetti di pari forza e livello tramite altri metodi in gioco, come pvp, minigame, storia personale ed eventi.

Durante la prova, si nota un salutare bilanciamento tra questi aspetti. La storia personale  ci manda in un castello, assediato dai centauri, che fa parte di un evento. Quindi insieme ad altri giocatori ci siamo dedicati a massacrare gli uomini cavallo, senza bisogno di fare gruppo ed organizzarci. Colpisce davvero come sia facile e redditizio trovare altri giocatori e farsi amici ponendo GW2 come un gioco che si adatta a tutti i tipi di giocatori, dal lupo solitario a chi adora stare in compagnia.

 

Come funzionano gli Eventi?

 

Ecco un esempio di funzionamento di un Evento: 1. Proteggiamo  i civli nel forte. 2. I centauri sono costretti a tornare nel loro campo. 3. I centauri si riorganizzano e tornano all’attacco continiuamo a combatterli. 4. Loro evcano un enorme elementale. 5. Ci facciamo la pipi addosso.

 
3 commenti

Pubblicato da su 19 ottobre 2010 in Gameplay, Lore e Background

 

Tag: , , , , , ,

3 risposte a “PcGamer presenta i Dungeon

  1. Giulio

    20 ottobre 2010 at 13:30

    sarà epico!!

     
    • Falcon01

      20 ottobre 2010 at 16:41

      Sarà Biblico *_*

       

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: