RSS

La Storia Personale in Guild Wars 2

28 Mag

ArenaNet ha pubblicato sul suo Sito Ufficiale un lungo articolo per presentare le meccaniche legate alla storia personale in Guild Wars 2. Vi proponiamo di seguito la traduzione integrale dell’articolo.

Introduzione

Il mio nome è Ree Soesbee, e sono una Lore & Continuity Designer per Guild Wars 2. Questo significa che ho dato forma al mondo, alla trama, alla continuità – e, più importante, alla storia di Guild Wars 2. Mi è stato chiesto di rivelare qualcosa sulla nostra filosofia e sulle modalità con cui racconteremo le storie in Guild Wars 2, assieme a informazioni su come funzionerà la storia personale nel gioco.

Tenetevi ben saldi alle vostre sedie!

Rendere le cose personali

Una delle sfide di un gioco multiplayer di massa sta nel fatto che dando spazio ad un ampio pubblico di giocatori, si rischia di perdere molta della  interazione personale che rende gli RPG a singolo giocatore così divertenti. Quando si guardano i giochi sullo scaffale negozio, sembra si abbiano solo due opzioni – un gioco che si può giocare con gli amici, o un gioco che ha una storia personale soddisfacente. Il team di progettazione di Guild Wars 2 è convinto che un gioco dovrebbe avere entrambe le cose.

Crediamo che il raccontare una storia cominci col creare un profondo e realistico mondo di gioco. I personaggi dei giocatori dovrebbero essere messi a fuoco il più possibile, e dovrebbero essere offerte scelte e decisioni che influenzino in maniera consistente il mondo intorno a loro. Gli NPC dovrebbero avere motivazioni comprensibili, dare una sensazione di persona reale, e dovrebbero intrattenere credibili relazioni con i giocatori e con tutti gli altri. Le città dovrebbero apparire come centri di attività. La storia del mondo dovrebbe avere senso. L’originale Guild Wars ha già ottenuto grandi risultati in questa direzione – Tyria è una ambientazione fantasy splendidamente ricca di dettagli, e un mondo ricco e vibrante. Abbiamo voluto migliorare ciò che abbiamo fatto in passato, portandolo avanti nel nostro nuovo gioco.

Sia Epico che Individuale

Ci sono molte distinte, ma collegate, storie in Guild Wars 2. Una è la storia globale del mondo – il risveglio degli Antichi Draghi con la devastazione e la morte che essi diffondono su tutta Tyria. Un’altra è quella legata all’ascesa e alla caduta della gilda di avventurieri “Lama del Destino”. Abbiamo poi anche una storia personale che si sviluppa per ciascun personaggio al momento della sua creazione. Le scelte che i personaggi fanno avranno effetti sulla loro vita, sulle loro case e sulle loro relazioni con altri personaggi. Infine, ci sono le altre storie che si svolgono nel mondo, con i continuamente mutevoli eventi che coinvolgono ogni regione e che permettono alle diverse fazioni, razze, e individui del mondo, di interagire. Tyria è un luogo molto attivo!

Abbiamo già sentito molto riguardo al fatto che qualunque cosa tu faccia in un MMO non ha mai un reale impatto sul mondo. Combattere un nemico epico solo per vederlo ricomparire un attimo dopo, o sentirsi come se la cosa più importante fatta nella giornata sia stata uccidere dieci ratti, può portare il gioco ha un negativo senso di ripetitività. In Guild Wars 2, vogliamo darvi la sicurezza che i vostri successi abbiano un reale significato, e che gli eventi della storia possano avere una reale influenza sul mondo. In breve, Guild Wars 2 prevede la presenza di storie che sono sia significative per il proprio personaggio, sia epiche, tutte accessibili a ciascuno di migliaia di giocatori – tutti all’interno del medesimo mondo interattivo.

Difficile? Si. Impossibile? No.

Per cominciare

Quando crei un personaggio nel mondo di Guild Wars 2 per la prima volta, ti trovi di fronte a molte domande. A quale razza apparterrai? Quale professione? Molti MMO chiedono cose del genere e la risposta è in genere piuttosto semplice. Ma Guild Wars 2 porta la creazione dei personaggi un passo in avanti. Offre ai giocatori l’opportunità di andare più in profondità, con un altro set di domande progettate per sviluppare la personalità del personaggio. Queste comprendono una “Biografia”, e coprono parti rilevanti della storia dei personaggi, oltre che le loro speranze per il futuro e la storia che vorrebbero affrontare.

I giocatori possono creare personaggi multipli, scegliere risposte completamente diverse, ed assistere ad una storia personale completamente diversa – provando una diversa prospettiva anche nella storia epica. In questo modo, il gioco non è solo più personale, è anche più ri-giocabile, assicurando che ogni volta che portate avanti un personaggio possiate incontrare differenti aspetti di Tyria.

I vostri personaggi sono già parte del mondo che li circonda; hanno amici, nemici e un passato. Quando un personaggio avanza, diverse evoluzioni della storia divengono accessibili. Man mano che il gioco va avanti, le scelte fatte nella biografia e le decisioni prese durante il gioco plasmeranno il futuro del personaggio. Ciascun personaggio avrà a che fare con una storia interattiva diversa. Vogliamo far si che possiate creare un personaggio, non l’involucro di un personaggio.

Ciascun frammento della storia individuale del personaggio è importante, perchè da l’occasione di difendere Tyria dagli Antichi Draghi. Quando il giocatore è coinvolto emotivamente nella storia personale, ottiene anche motivazioni ragionevoli per andare avanti e combattere il nemico – uccidere i dragoni prima che distruggano tutto ciò che ama. Non importa quali siano i background dei personaggi o le loro scelte… le loro città, la razza, gli amici, e i compagni sono in pericolo a causa degli Antichi Draghi.

Raccontami qualcosa di te…

La biografia di un personaggio influenzerà la storia fin del principio. Una volta che hai scelto la razza, la classe e il sesso, puoi determinare il tuo aspetto fisico – e ci sono un’infinità di opzioni! Da qui, ti viene offerta la possibilità di rispondere a svariate domande dettagliate relative alla personalità del personaggio, alla sua storia e al suo background.

Alcune di queste domande sono definite in base alle scelte precedenti – la razza, la classe, la linea di sangue. Ad un Asura verrà chiesta la Scuola di appartenenza (Sinergetica, Dinamica o Statica), mentre ad un umano sarà chiesto di definire il proprio background sociale (Borghese, Cittadino comune, Povero). Altre domande potrebbero stabilire se il vostro personaggio ha simpatia per una particolare razza inferiore. Un Charr potrbbe avere solo una minima opportunità di incontrare un Quaggan amante della pace, dato che queste sono creature marine ed Ascalon non si affaccia sulla costa. Pertanto, mentre il gioco può avere storie che si focalizzano su Quaggan, Skritt, Orchi, Hylek e Grawl, un personaggio Charr potrà scegliere solo tra Grawl, Skritt e Orchi. Un personaggio Sylvari, venendo dalla zona costiera della Jungla di Maguuma, potrà invece scegliere tra Hylek, Skritt e Quaggan. In questo modo abbiamo dato scelte diverse a ciascuna razza.

Per determinare la personalità del tuo personaggio la biografia ha anche domande applicabili a ogni razza e classe. Se descrivi il tuo personaggio come intimidatorio e ostile, le reazioni degli NPC saranno diverse rispetto a come sarebbero se avessi scelto di essere carismatico e amichevole. Se stai semplicemente creando un personaggio di prova per vedere se ti piace una certa razza o classe, potrai scegliere “selezione casuale” e tutte queste domande saranno completate in maniera automatica per te. Ma se ti prendi un momento per rispondere, la storia del tuo personaggio sarà creata per venire incontro ai tuoi interessi, e per corrispondere alla tua visione dell’individuo che hai creato nel mondo di Tyria.

Casa Dolce Casa

Le scelte fatte nella biografia del personaggio determineranno immediatamente alcune caratteristiche fisiche del gioco. A ciascuno personaggio viene data una casa istanziata, personalizzata in base alle scelte biografiche, e localizzata nella capitale della sua razza – Hoelbrak per i norn, il Boschetto per i Sylvari, e così via. All’interno della casa le cose sono personalizzate per il tuo personaggio. L’istanza della tua abitazione non cessa mai di aggiornarsi; man mano che il personaggio è coinvolto nella storia, essa si modificherà di conseguenza. Due norn potranno rapidamente differenziare la loro area personale in base alle scelte fatte nella storia. Essi incontreranno diverse avventure, prenderanno decisioni differenti, e le loro case cambieranno per accordarsi alla loro storia.

In media res…

Le storie coinvolgono tutto il mondo di Tyria. Gli Antichi Draghi si stanno risvegliando, il famoso gruppo di avventurieri noto come “Lama del Destino” si è disgregato, e le nazioni del mondo sono sommerse dalle difficoltà – e in alcuni casi, sono devastate dalla guerra. Un personaggio interagisce e si trova ad avere a che fare con queste storie sul suo cammino, e le decisioni significative che esso prende avranno un impatto sulla storia del personaggio stesso durante lo svolgimento del gioco.

Le figure di riferimento

La Lama del Destino era in passato una potente alleanza di coraggiosi eroi dediti a cercare di evitare la distruzione di Tyria da parte dei Draghi. Essi si sono ora fatti da parte, e le vecchie ferite impediscono loro di tornare uniti. Questi eroi devono essere uniti ancora una volta, attraverso le scelte del giocatore, per un assalto finale contro il drago di Orr.

Ciascuna delle razze ha una figura di riferimento – Rytlock Brimstone, Logan Thackeray, Eir Stegalkin, Caithe, e Zojja. Come i personaggi del giocatori, questi eroi hanno una storia, una personalità e qualcosa da raccontare. Ciascuno di essi ha la sua opinione sugli altri, condita di pregiudizi, errori di valutazione, dure verità ed inaccuratezze. Man mano che un personaggio avanza nel gioco scoprirà sempre di più sulla storia della gilda e farà conoscienza di alcuni di questi eroi, stringendo amicizia, o divenendo perfino un loro confidente, e avrà la possibilità di aiutare a forgiare nuovamente la Lama del Destino. Aiutandoli a superare le loro divergenze, il giocatore porrà le basi per concludere l’arco principale di trama del gioco, e si avvicinerà a una delle più epiche battaglie di tutto Guild Wars 2 – il combattimento con Zaithan, il Drago di Orr.

Gli Ordini

Altre organizzazioni sono a conoscienza degli Antichi Draghi, e riconoscono in Zaithan un imminente pericolo. Ciascuno di questi gruppi ha caratteristiche particolari ed una propria strategia per distruggere gli Antichi Draghi. Un giocatore può entrare a far parte di una di queste organizzazioni attraverso decisioni prese durante gli sviluppi della sua storia personale. A tal punto, la storia dell’ordine diviene accessibile, garantendo nuove interazioni ed eventi. Ciascun ordine ha una diversa visione del mondo. Un membro vede gli eventi principalmente dal punto di vista dell’ordine a cui appartiene. Un evento importante della storia principale può coinvolgere tutti, ma ciascun ordine reagirà in maniera diversa, in funzione della sua particolare filosofia.

L’Ordine dei Sussurri
L’Ordine dei Sussurri ha avuto origine nella nazione di Elona, molto tempo prima della ascesa della dea Kormir. Adesso l’ordine ha trovato nuovi obiettivi: rallentare la rinascita degli Antichi Draghi, ed eventulamente scoprire un modo per costringerli a tornare al loro sonno. L’Ordine dei Sussurri non crede che i draghi possano essere fisicamente distrutti; viceversa l’Ordine cerca dei sistemi per evitare il loro completo risveglio e le inevitabili conseguenze che esso avrebbe. Il Maestro dei Sussurri ha spie, ladri, e agenti segreti in ogni nazione di Tyria, infiltrati nei più alti ranghi dei più importanti governi. La diplomazia è inutile contro i dragoni. Le armi sono inutili. Solo riportare gli Antichi Draghi al loro lungo sonno potrà salvare il mondo.

Il Priorato di Durmand
I membri del Priorato di Durmand sono dediti alla protezione della conoscienza e della storia. Raramente combattenti o politici, essi offrono i loro servizi come consiglieri, tutori e cronisti per ognuna delle grandi razze del mondo. Il Priorato di Durmand è stato fondato prima che Orr ri-emergesse dalle acque e la grande onda causata dal risveglio di Zaithan investisse l’Arco del Leone. Armati con un bagaglio di saggezza, i membri hanno raccolto il sapere perduto, le antiche storie da tempo dimenticate, e le leggende. Essi sperano di poter condividere le loro conoscienze, rivelando informazioni con cautela ma liberamente, così che gli altri possano agire basandosi su di esse, per il bene di tutte le razze. Lo fanno nella speranza che l’intelletto, o qualche frammento perduto di sapere, possa salvare il mondo dal risveglio dei draghi.

I Vigilanti
Quello dei Vigilanti è un potente gruppo di individui legati da un giuramento di difendere coloro che si trovano in difficoltà, combattendo contro l’oscurità, ed offrendo aiuto a chi ne ha bisogno. Ovunque gli Antichi Draghi mandino i loro servi, i Vigilanti verranno ad affrontarli e si opporranno alla loro diffusione. I Vigilanti vogliono affrontare a viso aperto il nemico, mettendo alla prova il potere di Zaithan nella speranza che tale metodo possa un giorno essere usato contro il drago stesso. Essi credono che gli Antichi Draghi divengano più potenti ogni giorno che passa, e che coloro che non combattono adesso e si tengono in disparte, stiano causando la sconfitta del loro stesso mondo. Coloro che disprezzano i metodi dei Vigilanti li chiamano idealisti, ma non sono degli ingenui. Questi crociati sanno bene che il mondo è un luogo pericoloso. Essi intendono essere una armata di pace contro l’assalto delle tenebre.

Dadi e Bulloni

Allora, come funzionano le meccaniche di interazione con la storia? Un’ottima domanda, ma con molte risposte. Cerchiamo di individuare alcuni dei modi con cui la storyline opera in concreto all’interno delle meccaniche di gioco.

Con tutte queste scelte nel gioco, quante combinazioni ci sono?
Migliaia. In questo momento (il numero esatto potrebbe variare durante lo sviluppo), ci sono circa dieci domande biografiche, con da tre a cinque risposte per ognuna. Ci sono storie uniche per la razza, con minime alterazioni in base alla classe scelta e ad altri fattori. Ognuna delle storie del gioco ha almeno un momento in cui si deve prendere una scelta fondamentale che può alterare la catena degli eventi, rendendo ogni storia una differente esperienza. Inoltre, le storie di ciascun Ordine, che sono distinte, hanno altri momenti di scelta. Ci sono storie diverse per ognuna delle figure di riferimento con cui potrai interagire, e c’è pure la storia della Lama del Destino in se. Davvero, il numero di storie è enorme, e potrà solo accrescersi nel tempo.

Aiutare gli altri
Anche se la storia di ogni personaggio è “personale”, un giocatore può decidere di invitare con se degli amici. In questo modo il giocatore permette ad altri di aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi ed a vedere l’evoluzione della storia nel suo svolgimento. La storia di un personaggio è progettata per essere divertente da giocare in solitario, ma può anche scalare, similmente agli eventi, per permettere ai gruppi di partecipare. Gli amici possono aiutarsi a vicenda per completare i loro obiettivi – e in questo modo, vedere diverse parti della storia di Guild Wars 2 che potrebbero non aver ancora visto con la storia personale del loro personaggio.

Ricompense
Scegliere aspetti della biografia del personaggio, o prendere decisioni durante lo svolgimento della storia, influenzeranno la storia del personaggio nel gioco. Alcune di queste differenze sanno ben evidenti, come l’avere speciali NPC o mercanti nell’istanza della tua casa, l’ottenere belle vesti di città, o il vedere qualche video speciale. In certe occasioni completare una storia potrà dare meno tangibili ricompense di “prestigio”, come titoli, o la rivelazione di particolari aspetti della trama. Comunque sia, anche se vogliamo fare le nostre storie diverse tra loro, occorre precisare che non vogliamo dare alcun vantaggio di gioco in base alle decisioni prese. Le scelte nella storia non avranno influenza sul potere che il personaggio otterrà, sulle armi che può usare, o su quali abilità potrà avere. Non daranno al tuo personaggio benefici unici, e non modificheranno le sue capacità. Anche se nessuno degli effetti delle storie altera le meccaniche (o il livello di potere) dei personaggi, tutte le storie garantiscono esperienze – e cose divertenti – differenti.

Eventi
La storia di un personaggio è indipendente dai grandi eventi che avvengono ovunque nel mondo. Se un giocatore non vuole continuare la sua storia in un certo giorno, ci sono migliaia di eventi, attività e giochi disponibili in ogni angolo del mondo. La storia di un personaggio è la sua personale, e individuale interazione con il mondo di Guild Wars 2, ma è solo uno degli aspetti del gioco. I giocatori possono anche partecipare agli eventi e ad epiche istanze multigiocatore, entrare in gruppi ed esplorare nuovi territori, o scoprire frammenti nascosti della trama in zone remote di Tyria.

Una registrazione delle vostre azioni
Quando un personaggio risponde alle domande iniziali della sua biografia, queste risposte sono registrate in una pagina apposita che può essere aperta e letta come un diario. Questo mostrerà al giocatore il background del personaggio, con tutte le risposte della biografia incorporate in una storia della sua vita. Ciascuna storia che il personaggio completa durante il suo avanzamento nel gioco viene aggiunta come nuova pagina del diario, registrando le avventure del personaggio e la cronaca delle decisioni prese lungo la strada. Il giocatore può leggere dei suoi progressi e ricordare le gesta e le scelte del suo passato.

Il futuro

I MMO sono diventati molto popolari, e con il loro avvento, alcuni ritengono che la storia personale di un personaggio unico sia stata abbandonata. Guild Wars 2 vuole andare contro questa visione, dando ai giocatori sia la diffusa sensazione di un gioco multiplayer pienamente interattivo, sia una storia personalizzata e basata sulle scelte, come ci si aspetta da un gioco di ruolo a singolo giocatore. In entrambi i casi – l’epico e il personale – il nostro obiettivo per Guild Wars 2 è quello di preparare abbastanza pezzi di storia da permettere al giocatore di scegliere la propria; di lasciare in sostanza al giocatore la possibilità di raccontare la propria storia all’interno dell’ambientazione del nostro mondo.

Guild Wars 2 racconta la storia della rinascita degli Antichi Draghi di Tyria, e dell’ultima opportunità per tutte le nazioni di riunirsi per salvare il loro mondo – ma più importante, racconta la VOSTRA storia, dei giocatori presenti nel mondo, e delle eroiche avventure e delle vicende con cui avrete a che fare in questo fantastico mondo. La nostra filosofia è che il giocatore è la parte più importante del gioco. ArenaNet sta portando alla vita un mondo ricco di eventi, storie e personaggi – tutto ciò di cui abbiamo bisogno siete voi. Così ora non mi resta che chiedervi una cosa …

Qual è la vostra storia?

 
5 commenti

Pubblicato da su 28 maggio 2010 in Storia Personale

 

Tag: , , , , ,

5 risposte a “La Storia Personale in Guild Wars 2

  1. yinyang

    7 giugno 2010 at 10:35

    omg.. nn ho parole per definire tale disastro..
    vediamo.. stanno facendo una fusione tra the sims e un qualunque altro mmorpg?
    .. certo nn si vedeva l’ora di avere una casa nel gioco e di innamorarsi di un npc..
    e poi che bello la mia storia personale mi consentirà di giocare in solitudine (visto che aiutare un altro nn ti da nulla chi è che ci perde tempo)
    .. anche perchè nn ho più bisogno del monk che mi cura.. adesso ho la mia skill.. magari mi daranno anche due boccette da bere..
    ed ecco spiegato perchè le professioni saranno diminuite.. se nn serve un team in pve, le professioni più particolari come ad esempio ipno e paragon a cosa servono?
    E poi cosa distingueva gw dagli altri giochi? forse le 2 professioni e l’incredibile varietà di combinazioni nelle build? eh si ma adesso la togliamo la 2 professione.. è meglio -.-
    Sto fremendo nell’attesa del tempo che perderò a livellare e dei soldi che spenderò nel negozio on-line per le pergamene xp e gli item che renderanno ,chi ci spende soldi, più forte degli altri..
    Diciamo che stanno prendendo il meglio di gw e lo stanno buttando nel cesso.. avevamo proprio bisogno di un’altro mmorpg.. grazie!
    e grazie per cancellare i server di gw..

     
    • Myur

      15 giugno 2010 at 18:47

      Scusa, ma temo tu abbia letto male o ti sia perso qualche pezzo di questo e altri articoli sull’argomento. Colgo l’occasione per chiarire alcune questioni anche ad altri…

      – La casa nel gioco e il rapporto sociale con gli NPC sono qualcosa “in più”, che non toglie niente alla qualità del gioco, e peraltro sono aspetti che si trovano nei migliori RPG a singolo giocatore.

      – La storia personale in gruppo darà delle ricompense anche ai personaggi che aiutano, anche se non li farà progredire lungo la LORO storia personale.

      – Le professioni non sono diminuite. In GW1 al lancio c’erano 6 professioni. Qui ne abbiamo 8 al lancio, con possibilità di aggiunte future come per GW1.

      – La seconda professione era un punto importante in GW1, ma era comunque usata abbastanza poco. Qui abbiamo comunque abilità raziali, abilità legate agli oggetti ed armi ambientali, e nuove abilità passive caratteristiche di ogni professione (vedi “Tratti”).

      – Nessuno ha mai parlato di shop per vendere pozioni e pergamene. Il level-cap non è ancora noto. Inoltre il livello del proprio personaggio verrà aggiustato in base a quello dei compagni di squadra rendendo possibile affrontare missioni di alto livello anche se si è di livello basso. Quindi se non vuoi livellare non sei obbligato.

      – Infine i server di GW NON verrano chiusi all’uscita di GW2. Anzi. Questa sarà un’occasione per rilanciare GW in quanto alcuni oggetti speciali in GW2 si potranno ottenere solo avendo ottenuto certi risultati in GW1. Inoltre è stato affermato che i server rimarranno aperti fintanto che la gente continuerà a giocare. La chiusura non è affatto vicina.

      Per il resto, ognuno può avere opinioni personali sulla qualità di quello che stanno facendo… ma almeno evitiamo opinioni negative su quello che NON stanno facendo.

       
  2. Mentolo

    28 maggio 2010 at 22:16

    interessante…sembrerà di giocare a un fable online…il che non è una brutta cosa

     

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: